venerdì 30 novembre 2012

BARZIN Notes To An Absent Lover (2009)

Notes to an Absent Lover
 


Desperate in my sleep
Like I'd lost something
When I woke I found
It was just a dream
Dusk was coming down
The house makes no sound
Funny how a dream
It can make you weak

So I became the king
The king of all things weak
And I wrote a song
About all things I need
Will I have a house?
Will I be a star?
What would people think
If I didn't make it far?


Funny how a dream
It can make you weak
Just a simple dream
It can make you weak

Come back home Suzanne
Cos it's getting bleak
Your boy has become
The king of all things weak
Come back home Suzanne
Come and make it ok
It was simple dream I know
But it won't go away
It was simple dream I know
 But it won't go away.   
                                                                       

4 commenti:

  1. è un disco di "blues" per i giorni fragili.è tra quelle cose di cui io non posso fare a meno.

    RispondiElimina
  2. un disco che non posso più ascoltare anche se lo adoro. fa troppo male, è inciso nel sangue

    RispondiElimina
  3. tu Paolo, un giorno mi indicasti questa strada,e te ne sarò per sempre grato.questo disco è tra quelli che ho ascoltato di più nella mia vita.e continuo ancora a farlo. anche se come dici fa male molto male.ma è il disco che ho aspettato che mi arrivasse in dono, dopo Blood on the tracks.

    RispondiElimina
  4. http://www.mediafire.com/?6pvhud1gm34i6ji

    RispondiElimina